giovedì 16 giugno 2016

Recensione: "Fahrenheit 451" di Ray Bradbury.

Recensione "Fahrenheit 451" di Ray Bradbury.












Titolo: Fahrenheit 451
Autore: Ray Bradbury
Prezzo: 12,00 € (Rilegato).
Genere: Fantascienza.

Trama:
Montag fa il pompiere in un mondo dove gli incendi, anziché essere spenti, vengono appiccati. Armati di lunghi lanciafiamme, i militi irrompono nelle case dei sovversivi che conservano libri o altra carta stampata e li bruciano: così vuole la legge. Ma Montag non è felice della sua esistenza alienata, fra giganteschi schermi televisivi e slogan, con una moglie indifferente e passiva e un lavoro che svolge per pura e semplice routine. Finché un giorno, dall’incontro con una donna sconosciuta, nasce un sentimento impensabile, e per Montag il pompiere inizia la scoperta di un mondo diverso da quello in cui è sempre vissuto, un universo di luce non ancora offuscato dalle tenebre della società tecnologica imperante.

Recensione

Inizio col dire che questo è un classico della letteratura contemporanea e non è un distopico bensì un romanzo fantascientifico con contenuti appartenenti alla realtà. Il protagonista è Montag, un uomo sposato e felice del suo lavoro, è un incendiario, il suo compito è di bruciare i libri, poichè pensava che essi fossero la causa di controversie e non attenzionando i veri motivi che portano il governo a far fare tutto ciò. Ma un giorno Montag capisce, grazie a un incontro fortunato, qual è la vera verità. Da quel momento in poi il protagonista capisce che in realtà la sua vita è incompleta e che lui non è felice.
Questo è un libro che consiglio a chiunque, anche alle persone a cui non piace leggere, perchè penso che con esso possano aprire gli occhi e capire l'importanza che la lettura ha nelle nostre vite. Infatti, essa ci permette di ragionare, di pensare con il proprio cervello, di avere delle idee proprie. Questo è davvero importante perchè ci permette di essere liberi. Insomma, questo è davvero un classico da leggere, era da un po' di tempo che volevo farlo e molto probabilmente continuerò a leggere qualcos'altro di questo autore perchè mi piace il suo stile di scrittura. 

Qualcuno di voi lo ha già letto o ha intensione di farlo?


mercoledì 1 giugno 2016

Liebster Award

Ed eccomi anch'io a fare questo post.
Per chi ancora non dovesse conoscere lo scopo del "Liebster Award": esso è un genere di tag che premia coloro che hanno meno di 200 follower.





Iniziamo con l'elencare le regole:
1) Ringraziare chi ci ha premiato. 

2) Scrivere qualche riga (max 300 parole) per promuovere un blog interessante che seguite:
Di sicuro, uno dei blog che preferisco è Ossessione per i libri, grazie ad esso infatti ho deciso di aprire un blog tutto mio. Mi piace molto questo blog perchè i generi letti dalla blogger sono molto simili ai miei, ma anche per le idee che ha.

3) Rispondere alle 11 domande del blogger che ci ha nominato

Le 11 domande del Diario di una Camionista Per Bene:

1. Se potessi entrare in un libro quale sceglieresti?
La scelta è davvero complicata, perchè devo dire che ultimamente ho amato tutti i libri che ho letto. Però, forse uno di quelli che mi incuriosirebbe di più, penso sia "Il mio splendido migliore amico" di A. G. Howard. Il mondo di Alice nel paese delle meraviglie mi ha sempre affascinato, sin da bambina, tant'è che ho letto il romanzo originale e ho visto il film "Alice in Wonderland" al cinema. In secondo luogo, penso che questa sia una bellissima rivisitazione di quello che è un classico internazionale, quindi un motivo in più per prenderne parte.
2. Autore preferito ed il suo romanzo che hai apprezzato maggiormente.
Il mio autore, o meglio, la mia autrice preferita è J. K. Rowling, lo so, la scelta è abbastanza scontata, ma non può che essere lei. Ho amato la saga di Harry Potter dalla prima all'ultima pagina e ovviamente ho adorato i film tratti dai libri.
3. Nella vita oltre ad essere una blogger che fai?
Oltre ad essere una blogger, frequento il liceo scientifico e un giorno spero di poter diventare un bravo medico, infatti, la mia passione oltre alla musica e alla lettura è proprio la scienza. 
4. Gestirai per sempre il blog o pensi che ad un certo punto lo "lascerai andare"?
Beh, spero di poter mandare avanti questo blog per molto tempo, diciamo che coloro i quali creano un blog e dopo aver faticato tanto non pensano di abbandonarlo.
5. La canzone che più ti rappresenta?
In questo momento penso che la canzone che mi rappresenti di più sia "Sono ancora io" di Deborah Iurato. Questa canzone mi da ogni giorno, e specialmente in questo periodo, la forza per affrontare le difficoltà che si sono presentate. 
6. Un autore che non ti piace, ma che ritieni non scriva male.
Sinceramente al momento non saprei cosa dire, non me ne viene nemmeno uno.
7. Il libro che hai letto più veloce di tutti.
Se non mi sbaglio il libro che ho letto più velocemente è stato "Colpa delle stelle" di John Green in circa due ore.
8. Un film che riguarderesti millemila volte.
Titanic, penso sia un classico, è un film che, nonostante la tragedia che ha colpito i due innamorati, ha fatto sognare, e continua a farlo, generazioni e generazioni. 
9. Un telefilm che hai odiato.
Negli ultimi tempi non credo di aver visto un telefilm che non mi sia piaciuto, anche perchè, avendo poco tempo, cerco di vedere quelli che mi piacciono di più.
10. Cani, gatti, uccelli, roditori o...?
Cani, anche se in realtà ho un po' di paura, infatti preferisco quelli di piccola taglia.

11. Qual è la fiaba che in assoluto non ti è piaciuta?
Biancaneve, perchè la trovo fin troppo assurda, scusatemi, ahah!

Le 11 domande di La stanza di Belle:
1. Qual è stato l'ultimo libro che hai letto? Ti è piaciuto?
L'ultimo libro che ho letto è stato "Tra le braccia di Morfeo" di A. G. Howard. Dire che l'ho amato è poco. Non vedo l'ora di leggere l'ultimo libro della saga.
2. Credi nel destino?
Dipende dalle circostanze, nel senso, penso che le persone che incontriamo durante la nostra vita siano legate al nostro "destino", ma allo stesso tempo penso che siano le nostre scelte che determinano ciò che diventeremo, quindi che siamo noi a creare il famoso destino. 
3. Quale stagione preferisci?
Le stagioni che preferisco sono due e per motivi diversi. L'estate, perchè è il periodo in cui sono in vacanza e posso rilassarmi. L'inverno, perché in quel periodo dell'anno mi sento meglio rispetto al resto.
4. Film preferito?
Ho già risposto di sopra.
5. Il cartone animato più bello della tua infanzia.
Ricordo che da piccola andavo matta per Doraemon, anche se attualmente non capisco il motivo reale, tuttavia penso che i cartoni di una volta, quali Heidi, Anna dai capelli rossi siano molto più belli.
6. Il libro più brutto che hai letto.
Anche a questa domanda ho risposto precedentemente.
7. Quale protagonista di un libro saresti?
In un certo senso ho risposto anche a questa, perchè mi piacerebbe molto essere Alyssa di "Il mio splendido migliore amico".
8. La serie Tv che ami di più.
La serie Tv che amo in assoluto è Grey's Anatomy.
9. Dolce o salato?
Salato
10. Scriveresti mai un libro?
Mi piacerebbe molto.
11. Da piccolo/a cosa volevi diventare da grande?
Tuttora voglio diventare un medico.

4) Scrivere a piacere 11 cose su di te

1.  Amo l'arte da qualsiasi aspetto. Una delle mie materie preferite, infatti, è storia dell'arte.
2. Oltre ad amare la storia dell'arte vado pazza per la musica, se potessi tornare indietro inizierei a suonare il pianoforte sin da bambina per poi diventare una pianista.
3. La mia materia preferita è scienze, in particolare biologia e chimica, adoro tutto ciò che riguarda queste due materie.
4. Da grande voglio diventare un medico, mi piacerebbe, in particolare diventare un chirurgo.
5. Ho poca autostima, infatti spesso, sbagliando, tento di trovarla negli altri.
6. Sono timida ma con i miei amici sono la casinara di turno. :D
7. I miei generi preferiti sono il fantasy e la fantascienza, perchè grazie ad essi mi immergo in mondi distanti dal nostro.
8. Tendo ad affezionarmi troppo alle persone, rimanendoci male quando non ricambiano allo stesso modo.
9. Preferisco di gran lunga le saghe agli autoconclusivi, perché mi affeziono ai personaggi e mi dispiace lasciarli.
10. Non sono un'amante dei classici, ma probabilmente un giorno riuscirò a leggere "Il fu Mattia Pascal" di Pirandello, mio conterraneo tra l'altro.
11. Sono siciliana e amo la mia terra.
5) Premiare a tua volta 11 blog con meno di 200 followers (mi hanno detto anche meno se non se ne conoscono 11):

6) Formulare 11 domande per i blogger nominati.
1. Qual è la vostra serie Tv preferita?
2. A quanti anni hai letto il primo libro? Quale?
3. Qual è il tuo genere letterario preferito?
4. Qual è il tuo cantante preferito?
5. Quale scuola hai frequentato?
6. Divergent o Hunger Games?
7. Qual è il genere letterario che preferisci di meno?
8. Ebook o cartaceo?
9. Materia preferita a scuola?
10. Qual è la cosa che farai assolutamente prima di morire?
11. Sei una persona timida o loquace?

7) Informare i blogger del premio ricevuto. Se risponderete scrivetemi, sono curiosa di conoscere le vostre risposte!

Bene, dopo due ore posso dire di aver finito questo post, a presto!

Il ritorno...!

The Comeback!

Hello, my readers!
Finalmente sono ritornata, aspettavo questo momento da tanto tempo, mi scuso per la mia assenza, ma purtroppo la scuola ha preso gran parte del mio tempo in questi ultimi mesi, chi fa o ha fatto il liceo scientifico può capire benissimo. Ma rieccomi! Prima di ritornare a recensire i libri vorrei soddisfare una mia curiosità, ovvero:

  • Quale libro state leggendo? 
  • Qual è il libro che avete preferito nel mese di maggio? 
  • Quale sarà il prossimo libro che leggerete?
Io sto per iniziare un classico del genere fantascientifico, ossia: "Fahrenheit 451" di Ray Bradbury. Sono davvero curiosa di scoprire qual è il mondo che si cela in questo libro che, almeno apparentemente e per sentito dire, sembra essere molto interessante. Qualcuno di voi lo ha letto? Vi è piaciuto?

Trama:


“Fahrenheit 451” di Ray Bradbury è la storia di Guy Montag, pompiere di professione. Nel futuro descritto da Ray Bradbury però, i pompieri non sono quelli che spengono gli incendi, ma coloro che li appiccano, incendiando i libri. I pompieri di “Fahrenheit 451” hanno il compito di incendiare tutti i libri rimasti negli Stati Uniti, perché questi sono stati dichiarati illegali. Uno strano autoritarismo silenzioso tiene sotto controllo le normali attività, e la televisione viene dichiarato l’unico mezzo di comunicazione attraverso il quale è possibile ricevere notizie. Una sera, tornando a casa dal lavoro, Guy incontra Clarisse, una ragazzina che vive vicino casa sua. Clarisse è un personaggio un po’ bizzarro, una tipa strana, incline alla farneticazione. Ciò nonostante Guy ne rimane affascinato e prova istintivamente simpatia per i suoi discorsi stralunati. Così come Clarisse sembrava arrivata dal nulla, allo stesso modo la ragazzina svanisce dalla vita del pompiere, non prima però di aver insidiato in Guy lo strano desiderio di infrangere le regole, proprio come faceva la sua strampalata amica. Da questo momento in poi Guy sarà assalito da una serie di dubbi e riflessioni, che gli offriranno una visione molto diversa della realtà che crede di vivere e che lo spingerà ad agire come mai avrebbe immaginato.
A presto con tante altre novità...! 

martedì 9 febbraio 2016

Recensione: Saga "Hunger Games" di Suzanne Collins.

Recensione: Saga "Hunger Games" di Suzanne Collins.










Titolo: Hunger Games
Autore: Suzanne Collins
Serie: The Hunger Games
Prezzo: 17,00 € (Rilegato), 13,00 € (Brossura).
Genere: Fantascienza, Young/Adult, Fantasy

Trama:
Quando Katniss urla "Mi offro volontaria, mi offro volontaria come tributo!" sa di aver appena firmato la sua condanna a morte. È il giorno dell'estrazione dei partecipanti agli Hunger Games, un reality show organizzato ogni anno da Capitol City con una sola regola: uccidi o muori. Ognuno dei Distretti deve sorteggiare un ragazzo e una ragazza tra i 12 e i 18 anni che verrà gettato nell'Arena a combattere fino alla morte. Ne sopravvive uno solo, il più bravo, il più forte, ma anche quello che si conquista il pubblico, gli sponsor, l'audience. Katniss appartiene al Distretto 12, quello dei minatori, quello che gli Hunger Games li ha vinti solo due volte in 73 edizioni, e sa di aver poche possibilità di farcela. Ma si è offerta al posto di sua sorella minore e farà di tutto per tornare da lei. Da quando è nata ha lottato per vivere e lo farà anche questa volta. Nella sua squadra c'è anche Peeta, un ragazzo gentile che però non ha la stoffa per farcela. Lui è determinato a mantenere integri i propri sentimenti e dichiara davanti alle telecamere di essere innamorato di Katniss. Ma negli Hunger Games non esistono gli amici, non esistono gli affetti, non c'è spazio per l'amore. Bisogna saper scegliere e, soprattutto, per vincere bisogna saper perdere, rinunciare a tutto ciò che ti rende Uomo.
                                            Recensione
Ed eccomi qui, finalmente anch'io posso dire di aver letto, e amato, la saga della Collins e adesso posso esprimere il mio parere su quanto ho letto. In particolare, questo è il primo romanzo dell'omonima serie che ha stregato il mondo intero, con la sua azione e crudeltà, ma che ha fatto riflettere tanti e ci ha fatto capire che, in qualche modo, la nostra società non è poi così diversa da Capitol City. Ambientato in un futuro ipotetico, più precisamente in Nord America, ora conosciuto come la Nazione di Panem, la cui Capitale, Capitol City, governa sui dodici distretti in cui la popolazione è divisa. in cui Katniss Everdeen, una giovane appartentente al dodicesimo distretti, racconta in prima persona la sua avventura, o meglio, la sua disavventura a cui venne sottoposta da Capitol City. Capitol City, infatti, ogni anno, sottopone i distretti agli Hunger Games, un reality show a cui partecipano 24 tributi, solo uno di loro riuscirà ad uscirne vivo. Katniss, una cacciatrice di contrabbando, che sfama la sua famiglia da quando aveva solamente sei anni, odia in particolar modo gli Hunger Games, poiché è cosciente che essi assicurino una morte assicurata. Ma quando sente il chiamare la sorella, Prim, più piccola di lei, decide di offrirsi volontaria come tributo, pur di risparmiare la vita alla sorella minore. Lei e Peeta, il tributo maschio del distretto 12, si ritrovano catapultati nello splendido, ma terrificante, mondo di Capitol City, e in seguito, in un'arena in cui devono fare tutto il possibile per la loro sopravvivenza. 
"Hunger Games" è un libro stupendo, pieno di azione ma anche di crudeltà. Ebbene sì, anche se ambientato in un futuro ipotetico, se riflettiamo, i riflessi con la nostra società ci sono eccome. Infatti, anche noi siamo schiavi di un sistema e pensiamo non con la nostra mente ma con quella di coloro che si trovano a capo. Hunger Games è un libro che fa riflettere, che ci permette di capire quali sono davvero gli ideali per cui vale la pena di lottare e valutare ciò che è davvero importante nella vita. Suzanne Collins ha saputo creare un mondo ben descritto e appassionante, tanto da avermi permesso di immedesimarmi in Katniss. Un personaggio che ho adorato fin dal primo libro è Cinna, lo stilista di Katniss, che con la sua simpatia e dolcezza è riuscito ad entrare nel mio cuore. Beh che dire, Hunger Games è un libro che segna e che prima o poi tutti dovranno leggere. 
Voto:











Titolo: Hunger Games. La ragazza di fuoco.
Autore: Suzanne Collins
Serie: The Hunger Games
Prezzo: 17,00 € (Rilegato), 13,00 € (Brossura).
Genere: Fantascienza, Young/Adult, Fantasy

Trama:
Grazie a una minaccia di suicidio, Katniss e Peeta hanno vinto gli Hunger Games sfidando pubblicamente lo Stato. Il loro gesto ribelle scatena la reazione nei 12 distretti di Panem, diventando un simbolo di libertà. Ma il presidente Snow non dimentica e per vendicarsi indice una nuova edizione dei giochi: un torneo in cui a sfidarsi saranno tutti i precedenti vincitori. I protagonisti finiscono così nuovamente nell’arena. E le torture fisiche e psicologiche che hanno già subito non saranno niente in confronto a quello che li aspetta…

Recensione

Ovviamente, essendo il secondo libro di una serie non mi dilungherò molto sulla spiegazione della trama, piuttosto mi concentrerò su ciò che penso. Come avete letto sopra, ho amato il primo libro della serie, mi ha letteralmente colpita, fino al punto che quando sono andata in libreria ho deciso di comprare subito gli altri due.  A differenza di molti, e mi duole dirlo, questo libro, in un certo senso mi ha deluso, forse perchè le mie aspettative erano fin troppo alte. L'ho visto come un libro di passaggio, non determinante. Di sicuro l'azione rimane, ma l'ho visto un po' "sottotono". Nel complesso devo dire che è un bel libro e come ho già detto in precedenza, probabilmente sono stata io ad aver fin troppe aspettative. Lo stile meraviglioso della Collins però rimane, gli eventi colpiscono ancora e sono tutto tranne che scontati, quindi non posso dire altro che leggetelo, tutto sommato nel vale la pena.


Voto:















Titolo: Hunger Games. Il canto della rivolta.
Autore: Suzanne Collins
Serie: The Hunger Games
Prezzo: 17,00 € (Rilegato), 13,00 € (Brossura).
Genere: Fantascienza, Young/Adult, Fantasy

Trama:
Contro ogni previsione, Katniss Everdeen è sopravvissuta all’Arena degli Hunger Games. Due volte. Ora vive in una bella casa, nel Distretto 12, con sua madre e la sorella Prim. E sta per sposarsi. Sarà una cerimonia bellissima, e Katniss indosserà un abito meraviglioso. Sembra un sogno… Invece è un incubo. Katniss è in pericolo. E con lei tutti coloro a cui vuole bene. Tutti coloro che le sono vicini. Tutti gli abitanti del Distretto. Perché la sua ultima vittoria ha offeso le alte sfere, a Capitol City. E il presidente Snow ha giurato vendetta. Comincia la guerra. Quella vera. Al cui confronto l’Arena sembrerà una passeggiata.
Recensione

Ed eccoci all'ultimo libro di questa saga che, nonostante tutto ha rapito il mio cuore. Inizio col dire che questo è un romanzo che ho amato ma allo stesso tempo ho odiato. Amato perchè la storia è talmente bella, con un finale inaspettato che non puoi non amare. Odiato perchè devo ammettere, purtroppo che non mi ha preso fin da subito, forse per la delusione di "La ragazza di fuoco", nonostante ciò alla metà del romanzo ho cambiato idea. Forse perché è lì che inizia la vera azione che caratterizza tanto la saga. Però non posso negare che i primi nove capitoli non mi sono piaciuti per niente, ho avuto l'impressione che, forse, la Collins non aveva ben chiare le idee e che non sapeva come far finire il libro, infatti, questi capitoli sono una sorta di introduzione. Un'altra cosa che non mi è piaciuta è stata la poca importanza data a personaggi che sono stati molto importanti nel corso della narrazione. Nonostante ciò, devo ammettere che anche questo libro è riuscito a rapire il mio cuore.
Detto ciò posso affermare che questa saga è assolutamente da leggere, e chi come me era indeciso, corra subito in libreria a comprarli perchè ne vale la pena.
                                                 
                                                 Voto:

Edizione tascabile:                                   La trilogia in un unico volume:

                                       Prezzo: 24,00 € 






Prezzo: 15,00 




domenica 24 gennaio 2016

Anteprima: "La collezionista di sogni" di Valentina Bellucci

Autrice: Valentina Bellucci
Genere: Young Adult/ Narrativa contemporanea
Data di pubblicazione: 01 Febbraio 2016
Pagine: 428
Prezzo ebook: € 3,99
Prezzo carteceo: €18,00

Trama


Mary Lou Finger ha sedici anni, la passione per la lettura e di perfetto solo i voti che prende a scuola. I suoi amici, il suo ex ragazzo, sua madre, la sua migliore amica, sembrano per lei i personaggi di quelle telenovele che tanto odia.Anche la sua vita sentimentale non va tanto a genio. Tristan Colin, il ragazzo più sfigato della scuola, ha intenzione di invitarla a uscire, ma cosa accadrebbe se lei dovesse accettare? E come mai ogni sabato mattina Tristan scompare? Dove va? La sua vita sembra incasinata, fino a quando un incontro inaspettato cambierà tutto il suo modo di vedere le cose. Sarà proprio lì, alla Boy and Dolphin Fountain, in Hyde Park che conoscerà Annabel.




Anteprima: "Il Siberiano" di Giovanna Roma

Autrice: Giovanna Roma
Genere: Dark Contemporary
Data di pubblicazione: 16 dicembre 2015
Pagine: 347
Prezzo: € 1,99

Trama

Sono stato tradito dal mio migliore amico. 
Maksim non ha ben chiaro contro chi ha dichiarato guerra. 
È giunto il momento di un cambio al vertice, di pagare per i propri errori. 
Lacrime di sangue righeranno le guance della sua bella Katerina. 
Non supererà mai il dolore che gli infliggerò. Ha avuto l’audacia di tradirmi ancora, ma scoprirà sulla sua pelle che sarebbe stato meglio non essere ritrovati dal Siberiano.
Attenzione
Questo romanzo contiene situazioni inquietanti, scene molto forti, violente, esplicite e un linguaggio crudo. Non adatto a minori o persone particolarmente sensibili o suscettibili. Leggerlo potrebbe scioccarvi, persino disturbarvi. 
♦ ♦ ♦
Serie:
2. Il siberiano

domenica 3 gennaio 2016

Top 5 libri: 2015

Top 5 2015

Buonasera a tutti! Mi è venuta in mente un'idea, ovvero di parlarvi dei 5 libri più belli del 2015. Già da qualche giorno siamo nel 2016 ed io mi sto avventurando (finalmente) nell'ultimo libro della saga di Hunger Games, ma adesso iniziamo con la Top.
(L'ordine in cui metterò i libri letti non sarà per merito, perchè ho letto davvero dei libri meravigliosi). 
        

1.

Uno dei libri, o meglio delle saghe che ho amato nel 2o15  è stata quella della mitica Clare, sarò ripetitiva ma lei merita davvero tanto. Per chi ha già letto la mia recensione su l'ultimo romanzo della saga sa già di cosa parlo, vado pazza per i libri di Cassandra Clare. I libri che in assoluto ho preferito di questa saga sono: Città di vetro, Città del fuoco celeste e Le origini: la principessa (so che è un libro un po' triste, ma è davvero stupendo).
Le origini
The mortal instruments













Frase: "Gli eroi non sempre sono quelli che vincono. Però continuano a combattere. Non si arrendono. Ed è questo che fa di loro degli eroi". -Città del fuoco celeste


2.


Un altra saga che mi è piaciuta davvero tanto è Hunger Games di Suzanne Collins, non mi dilungo più di tanto perché vi ho promesso la sua recensione, quindi passiamo avanti. L'unica cosa che posso dire è che tratta davvero un argomento importante che fa riflettere.
Frase: "Ho semplicemente imparato a trasformare la mia faccia in una maschera di indifferenza in modo che nessuno possa leggere i miei pensieri". -Hunger Games



3.

Il terzo libro di cui vale davvero la pena leggere è "Il mio splendido migliore amico" di A. G. Howard. E' una rivisitazione di "Alice in Wonderland" ed è un libro ricco di avventura, azione e magia. Lo consiglio davvero a chiunque, grandi e piccini, ti fa davvero appassionare. Poi i personaggi sono davvero originali e fantastici, non vedo l'ora di leggere "Tra le braccia di Morfeo". 
Frase: "Un'ultima cosa, Al", aggiunge lui, con le mascelle serrate. "Qualunque cosa accada, io e te ci ritroveremo. Sei la mia àncora e lo sarai sempre". -Il mio splendido migliore amico


4.

Il quarto libro è "Angel Fall", o meglio, "L'angelo caduto" di Susan Ee. Un libro distopico davvero interessante, che parla di angeli, i quali questa volta non sono l'elemento positivo, bensì il contrario. I personaggi, ossia Penryn e Raffe sono fantastici. Consigliato a chi vuole leggere un Urban Fantasy non troppo romantico, ma fino al punto giusto. Fra l'altro l'edizione economica costa solo 5 euro e vi assicuro che ne vale la pena. 



5.

Per ultimo abbiamo la saga di "Starcrossed" di Josephine Angelini. Una saga che parla di mitologia greca, e per chi mi conosce, sa quanto la amo. Anche di essa trovate la recensione, ve la consiglio, anche se, non so il motivo preciso, ma Dreamless e Goddess, ossia gli ultimi due, mi sono piaciuti di più rispetto al primo. Forse perché in essi la storia è più appassionante...


E i vostri? Qual è la vostra top 5?